Vuoi conoscere come si allenano i runner?

Sei un runner?

Se vuoi essere uno dei partecipanti dello studio per conoscere come si allenano i runner per prepararsi alla maratona e conoscere il loro atteggiamento verso la corsa, ti servono solo pochi minuti. Clicca qui e inizia questa corsa.

Qual è la tua zona?

La terapia della foresta di Miyazaki Yoshifumi

shinrin-yoku? “E’ un’attività in cui le persone si rilassano sincronizzandosi o armonizzandosi con la il bosco. Il termine è stato coniato nel 1982 da Akiyama Tomohide, direttore della Japan Forestry Agency. L’agenzia voleva che le persone visitassero le foreste giapponesi e si rilassassero. Era un modo per aumentare il valore di queste terre

Nel 1990, ho condotto il primo esperimento per studiare gli effetti di quest attività nell’isola di Yakushima.

In quel periodo, era stata sviluppata una nuova tecnica per individuare nella saliva i livelli di cortisone, un ormone collegato allo stress. Ce ne siamo serviti per misurare lo stress e il rilassamento. “La terapia della foresta”, si riferisce allo shinrin-yoku, attività derivata dai dati scientifici ed è un termine creato da me nel 2003″.

“Ci sono due ragioni per cui oggi ne abbiamo bisogno. Una riguarda lo scivolamento verso una società artificiale. Dato che gli esseri umani e i loro antenati esistano da circa 7 milioni di anni, noi abbiamo speso il 99.99% di quel tempo vivendo nella natura. I nostri geni si sono adattati alla natura, e non sono cambiati dopo 2/3 cento anni dalla rivoluzione industriale. Dato che abbiamo corpi che sono adatti alla natura, vivere nella società moderna ci mette in una condizione di stress.

La seconda ragione riguarda lo spostamento verso una società dell’information technology basata sui computer. E’ interessante notare che nel 1982, due anni dopo la creazione della parola shinrin-yoku, la parola  “technostress” si è diffusa negli USA.

Formazione per lavorare nel calcio con persone con disabilità

Attivato ufficialmente il corso di 1° livello “Aiuto Allenatore FISDIR”. Il corso di formazione ha come obiettivo quello di formare operatori provenienti da diverse professionalità che possano lavorare in percorsi di calcio integrato rivolto a bambini con disabilità intellettive e relazionali.

Il corso si suddivide in una parte teorica generale, una di laboratori esperienziali e una parte pratica.

Il corso prevede ore di lezioni in FAD (12 ore di formazione a distanza tramite l’utilizzo di piattaforma E-learning) e ore di lezione frontale (30 ore) con momenti di partecipazione attiva attraverso lavori di gruppo, simulazioni ed esercitazioni pratiche con l’utilizzo di materiale video.

Laurea IUSM/Scienze Motorie, Qualifiche Federali FIGC, Psicologo, Psicomotricista e Logopedista, questi i requisiti di accesso al Corso; saranno previste attività di tirocinio per un totale di 20 ore. L’esito positivo del corso consente l’iscrizione all’Albo Nazionale della Fisdir con la qualifica di “Assistente Tecnico di Disciplina”.

L’1 Marzo sarà l’inizio ufficiale della formazione on-line, mentre la formazione frontale ci sarà nel weekend 23/24 Marzo e 30/31 Marzo.

Ultrarunning è facile

Lindsey Vonn: nessuno come lei

Lindsay Vonn, 82 vittorie, non ha superato il record assoluto di vittorie, 86, di Ingemar Stenmark e ogni epoca sportiva ha le sue leggende, però il numero di vittorie ottenute è comunque pazzesco e sarà sempre di esempio il suo volere ritornare al top dopo i tanti infortuni avuti, il divorzio e la depressione. Un modello per tutti, senza alcuna retorica.
Lindsey all'attacco
La Vonn con Stenmark

Alcune idee per svilupparsi come allenatore

Gary Curneen

Gary Curneen è l’assistente coach dei Chicago Red Stars nella Lega Professionale Femminile.
Ha elencato alcune idee per lo sviluppo personale degli allenatori, che non è male ricordare:
  • Leggere sempre dei libri
  • Ricercare nuove informazioni
  • Sfidare le credenze attuali
  • Osservare come fanno gli altri
  • Porre domande
  • Riflettere costantemente

Ragazzo con la paralisi cerebrale alza 100 kg

Questo ragazzo con la paralisi cerebrale ha alzato 99, 7kg … e ne pesa solo 45.

Risultati immagini per This athlete with cerebral palsy just deadlifted 200 pounds

Condoglianze ai parenti e al Flamengo per l’irreparabile perdita